L’assorbitore di anidride carbonica di Ralph Waters

L’ANESTESIOLOGIA DI INIZIO NOVECENTO ED IL PROBLEMA DELL’ESPULSIONE DELL’ANIDRIDE CARBONICA

Assorbitore di anidride carbonica di Waters

Sebbene gli “assorbitori” di anidride carbonica (CO2) fossero stati precedentemente usati negli umani, il dr Ralph Waters (1883-1979) sviluppò il primo assorbitore maneggevole e facilmente trasportabile.
Ispirato dal lavoro del dr Dennis E. Jackson (1878-1980), Waters sviluppò ed iniziò a testare, intorno al 1919, il suo strumento per la filtrazione di anidride carbonica da un paziente che espirava l’aria.
Waters enfatizzò i benefici della somministrazione dell’anestesia usando gli assorbitori di CO2. Questi benefici includevano la riduzione di gas anestetico richiesto per anestetizzare il paziente, una minore dispersione di gas anestetizzante all’interno della sala operatoria, una migliore umidificazione dei gas somministrati ed una minor perdita di calore corporeo.
Anche chiamato con i termini “Maschera di Waters” e “Vai e Vieni di Waters“, l’assorbitore fu introdotto nel 1924 e continuò ad essere usato fino agli anni sessanta. Oggi, il controllo dell’assorbimento dell’anidride carbonica è diventato una funzione standard di tutti i moderni macchinari anestesiologici.


vedi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *