La protesi retinica Argus

La protesi retinica Argus

Occhio bionico ‘Argus II’.

Il sistema protesico retinico Argus II, approvato dalla FDA nel febbraio 2013, è il primo congegno impiantabile approvato per il trattamento della retinite pigmentosa severa negli adulti.

Il sistema ha tre parti: 1) un piccolo device elettronico impiantato dentro ed intorno all’occhio, 2) una sottile videocamera attaccata ad un paio di occhiali ed 3) un’unità video-processore che viene tenuta dal paziente.

Il funzionamento del sistema è il seguente: il paziente indossa occhiali con una videocamera attaccata che cattura le immagini. Le immagini diventano un segnale elettrico che è elaborato dal videoprocessore. Questo segnale elettrico viene inviato in forma wireless alla retina. Questa stimolazione elettrica della retina viene riconosciuta dal cervello come impulsi luminosi.


il sistema

The Argus II Retinal Prosthesis System. Source: Adapted from ‘Second Sight Medical Products, Inc.’, Sylmar, CA, USA. https://www.researchgate.net/figure/The-Argus-II-Retinal-Prosthesis-System-Source-Adapted-from-Second-Sight-Medical_fig1_330463452

Il sistema è attualmente indicato per i pazienti che non hanno visione della luce, la cui causa è specificatamente la retinite pigmentosa avanzata, e serve ad identificare la localizzazione ed il movimento di oggetti e persone, a riconoscere lettere e parole scritte in carattere grande, ed a muoversi per le strade. Il sistema Argus II costa circa $ 150.000, esclusi i costi della chirurgia di impianto e della formazione per imparare a usare il dispositivo.

La procedura di impianto richiede diverse ore, e viene eseguita sotto anestesia generale . Il chirurgo rimuove l’umor vitreo e ogni membrana sulla retina in cui verrà posizionato l’impianto. L’impianto è attaccato alla superficie della retina con un bordeggio. I cavi che collegano l’impianto al processore passano attraverso la pars plana, una regione vicina dove l’ iride e la sclera si toccano.


breve Storia

L’amministratore delegato di ‘Second Sight’, Robert Greenberg, spiega un diagramma del sistema di protesi retinica Argus I.

L’azienda che produce la protesi retinica, “Second Sight Medical Products“, è stato fondato a Sylmar , in California, nel 1998, da Alfred Mann, Samuel Williams e Gunnar Bjorg.

In quel periodo, Williams, un investitore di una società di impianti cocleari gestita da Mann, aveva chiesto a Mann di fondare una nuova società per sviluppare un prodotto bionico simile per l’occhio. Mann convocò un incontro i due e Robert Greenberg, che lavorava nella fondazione di Mann. Greenberg aveva precedentemente lavorato sulla protesi retinica come studente laureato presso la “Johns Hopkins University“. Egli redasse il piano aziendale e fu stato nominato CEO della nuova società.


una prima ed una seconda versione

funzionamento di un occhio bionico via cavo.

La prima versione della protesi, l’Argus I, fu testata clinicamente su sei persone a partire dal 2002.

La seconda versione, l’Argus II, fu progettata per essere più piccola e più facile da impiantare e venne co-inventata con Mark Humayun della “USC Eye Institute” (un centro di assistenza oftalmica, ricerca e istruzione situato nel centro di Los Angeles), che era stato coinvolto nella sperimentazione clinica di Argus I.

Argus II è stato testato per la prima volta in Messico nel 2006, e poi uno studio clinico di 30 persone è stato condotto in 10 centri medici in Europa e negli Stati Uniti.


Occhio bionico via cavo


vedi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *