Immagini dalla seconda guerra mondiale

IMMAGINI DALLA SECONDA GUERRA MONDIALE

Vestiti con tute protettive, una squadra antitifo della RAF dell’ospedale da campo mobile n. 31 attende presso le loro ambulanze Fordson WOT1 a Bari. L’equipe si prepara a ricevere partigiani feriti e malati e civili dell’Esercito Nazionale di Liberazione Jugoslavo, evacuati in Italia dai Balcani dalla “Balkan Air Force Casualty Evacuation Section“.


TRIAGE DI GUERRA

Un addetto al triage presso una postazione di medicazione avanzata esamina una vittima ferita alla gamba per determinare se sia necessaria una trasfusione di sangue. Questa è un’immagine di una serie di fotografie che mostrano la procedura di un ferito lascia il “Regimental Aid Post“. Le unità di trasfusione sul campo che lavoravano insieme alle postazioni di medicazione avanzate hanno salvato molte vite.


TRASFUSIONE DI SANGUE

BRITISH ARMY MEDICAL SERVICES: Italia 1944.

Un paziente ferito alla gamba riceve una trasfusione di sangue presso un’unità di trasfusione sul campo prima di essere portato nella sala operatoria di una postazione medica avanzata. Viene eseguita una valutazione della pressione sanguigna per monitorare i progressi durante la trasfusione. Questa è un’immagine di una serie di fotografie che mostrano la procedura sanitaria che un ferito riceve quando lascia il “Regimental Aid Post“. Le unità di trasfusione sul campo che lavorano insieme alle stazioni di medicazione avanzate hanno salvato molte vite.


FERITI TEDESCHI

Salerno, 9 settembre 1943 (Operazione Avalanche): feriti tedeschi in arrivo al posto di medicazione principale durante gli sbarchi alleati.


DONNE IN GUERRA

Ritratto a mezzo busto dell’infermiera Diana Hotham del Distaccamento di Soccorso Volontario (VAD) in Italia. L’infermiera Hotham ha trascorso 3 anni e mezzo come infermiera a Bovington Camp e Aldershot prima di andare in Italia.


SERVIZIO MEDICO OCULISTICO

BRITISH MEDICAL SERVICES IN THE SECOND WORLD WAR (NA 13013) Specialist Medical Service: Major Patton RAMC, of London, assisted by Private A Haggard, of Aberdeen, removes a foreign body from a soldier’s eye at No. 1 Mobile Ophthalmic Unit (MOU) in Italy, March 1944. The men working in these units keep and supply forward units with spectacles as well as giving eye treatment. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205211049

BRITISH MEDICAL SERVICES IN THE SECOND WORLD WAR (NA 13013) Specialist Medical Service: Major Patton RAMC, of London, assisted by Private A Haggard, of Aberdeen, removes a foreign body from a soldier’s eye at No. 1 Mobile Ophthalmic Unit (MOU) in Italy, March 1944. The men working in these units keep and supply forward units with spectacles as well as giving eye treatment. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205211049

Servizio medico specialistico: il maggiore Patton, della RAMC (Royal Army Medical Corps), di Londra, assistito dal soldato semplice A Haggard, di Aberdeen, rimuove un corpo estraneo dall’occhio di un soldato presso l’Unità oftalmica mobile n. 1 (MOU) in Italia, marzo 1944. Gli uomini che lavoravano in queste unità mantenevano e fornivano le unità avanzate di occhiali e davano un trattamento medico oftalmico.


AL LETTO DEL PAZIENTE

THE BRITISH ARMY IN ITALY 1944 (NA 13712) Sister J V Thomas taking the temperature of Pte E Hart at No. 2 General Hospital at Caserta, 4 April 1944. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205204561

THE BRITISH ARMY IN ITALY 1944 (NA 13712) Sister J V Thomas taking the temperature of Pte E Hart at No. 2 General Hospital at Caserta, 4 April 1944. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205204561

Suor J.V. Thomas misura la temperatura (e polso) di Pte E Hart all’Ospedale Generale n. 2 di Caserta, 4 aprile 1944.


TRASFUSIONE DI SANGUE IN SICILIA

Lo staff medico della 141a Field Ambulance Company lavora febbrilmente per salvare la vita, con una trasfusione di sangue, ad un ferito in battaglia durante lo sbarco in Sicilia. Misterbianco, 7 agosto 1943.


UN FERITO AVIOTRASPORTATO

Un ferito su una barella viene caricato su un Dakota americano in un aerodromo avanzato, per essere trasportato all’ospedale di Bari, il 16 agosto 1944.


ASSISTENDO UN FERITO TEDESCO

Personale medico tedesco catturato e dell’esercito americano assiste un soldato tedesco ferito, 6 febbraio 1944. Battaglia di Anzio, gennaio – giugno 1944.


LA CURA DI PICCOLE FERITE

Infermiere italiane medicano le ferite lievi di due soldati britannici a Catania, 5 agosto 1943. Si pensa che questi siano i primi due soldati entrati in Catania.


ATTENTI ALLA MALARIA!

THE BRITISH ARMY IN ITALY 1944 (NA 14700) A malaria warning sign at Anzio, advising troops to cover up in the evening to avoid mosquito bites, 10 May 1944. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205204618

THE BRITISH ARMY IN ITALY 1944 (NA 14700) A malaria warning sign at Anzio, advising troops to cover up in the evening to avoid mosquito bites, 10 May 1944. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205204618

Un divertente cartello di allarme malaria ad Anzio consiglia alle truppe di coprirsi la sera per evitare le punture di zanzara; 10 maggio 1944.


UN Pò DI RADIOLOGIA

THE BRITISH ARMY IN NORTH AFRICA 1943 (NA 8285) A soldier undergoing an X-ray prior to plastic surgery at No.4 Maxillo-Facial Surgical Unit, at 34th General Hospital in Algiers, 4 November 1943. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205204406

THE BRITISH ARMY IN NORTH AFRICA 1943 (NA 8285) A soldier undergoing an X-ray prior to plastic surgery at No.4 Maxillo-Facial Surgical Unit, at 34th General Hospital in Algiers, 4 November 1943. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205204406

Un soldato viene sottoposto a una radiografia prima di un intervento di chirurgia plastica presso l’unità chirurgica maxillo-facciale n. 4, al 94th General Hospital di Algeri, 1943. Entro la seconda guerra mondiale, sia la tecnologia a raggi X che la chirurgia plastica facciale avanzata erano disponibili vicino a la prima linea.


PAZIENTI UFFICIALI

Un gruppo di pazienti ufficiali, le suore infermieristiche QAIMS (Queen Alexandra’s Imperial Military Nursing Service) ed il prete cappellano presso il “34th General Hospital” di Algeri, 4 novembre 1943.


FORZA MULO!

Un barelliere non riesce a convincere il suo mulo a continuare a trainare un carro carico di forniture mediche, 19 luglio 1943, durante lo sbarco in Sicilia.


ASSISTENZA AD UN FERITO

Un’infermiera della Croce Rossa Italiana assiste il personale medico della Royal Army Medical Corps (RAMC), 51a Divisione Highland, con un soldato ferito a Rammacca, 21 luglio 1943.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.