ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL COVID-19 AL 29 AGOSTO 2021

ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL COVID-19 AL 29 AGOSTO 2021

Il grafico mostra due aree che spaziano da fine febbraio 2020 a fine agosto 2021: quella superiore si muove verso l’alto e indica i nuovi casi diagnosticati di positività al virus SARS-CoV-2, mente l’inferiore si muove verso il basso ed indica i decessi da Covid.
Al 29 agosto 2021 il numero ufficiale totale di contagiati è poco più di 4 milioni e mezzo di persone a fronte di 129.093 deceduti. Il tasso grezzo di letalità è del 2,85%.
Ora, se andiamo a vedere le varie fasi di queste curve possiamo notare come nella prima ondata (quella che ha coinvolto seriamente la Lombardia spingendo al lockdown serrato che ricordiamo tutti) il tasso grezzo di letalità era di circa il 10%.


LE QUATTRO ONDATE

Andamento nuovi casi positivi settimanali di Covid-19 in Italia al 29 agosto 2021.

Vedevamo molti ricoveri e decessi (qualcuno però a già dimenticato le bare di Bergamo) al fronte di numeri relativamente bassi di nuovi casi. Queste statistiche erano falsate dal fatto che allora si facevano pochi tamponi. In quel periodo diagnosticavamo meno di 5 mila nuovi casi ma probabilmente ne avevamo 200 mila reali.
Dopo quella fase di restrizioni e paure vi furono una fine primavera ed un inizio estate relativamente tranquilli: il lockdown aveva quasi azzerato la circolazione virale. Ma in estate, le riaperture stimolarono la circolazione virale e così ci trovammo di fronte ad una nuova esplosione dell’epidemia.


L’ITALIA A COLORI

Andamento decessi settimanali da Covid-19 in Italia al 29 agosto 2021.

Nel periodo autunno 2020 – inverno 2021 (la seconda e terza ondata) si decise di convivere con il virus attivando le fasce a colori sulle restrizioni sociali. Come possiamo vedere dal grafico, l’apice dei questa ondata si è avuta tra novembre e dicembre 2020: a poco meno di 250 mila nuovi casi settimanali corrispondevano poco più di 5 mila decessi settimanali, per un tasso grezzo di mortalità di poco più del 2%.
Con il 2021 sono arrivati i vaccini e la relativa campagna vaccinale. Ma sono arrivate anche le varianti più aggressive del virus: prima la variante inglese e poi quella indiana. In estate 2021 stiamo vivendo quella che chiamiamo la quarta ondata.


LE VARIAZIONI DEI TASSI GREZZI DI LETALITA’

Tutta l’Italia ha potuto passare l’estate al lido o in montagna con restrizioni minime e perfino qualche eccesso (vedi europeo di calcio). Alla fase attuale di questo picco il numero dei nuovi casi settimanali è intorno ai 45 mila e quello dei deceduti meno di 350. Il tasso di letalità da Covid attuale in Italia (numero aggregato vaccinati e non vaccinati) è 0,7%.
Nel frattempo non abbiamo nessuna nuova terapia che si sia dimostrata efficace: anticorpi monoclonali, antivirali, antibiotici, cortisone, eparina, integratori, ecc. sono solo cure empiriche inserite in questo o quel protocollo.
Non possiamo prevedere con precisione cosa ci riserva il futuro. Possiamo solo dire che al momento l’unica barriera efficace sono le mascherine con alto grado di filtrazione e che i vaccini hanno risparmiato vite umane in questi primi mesi di uso sebbene non possiamo dire con certezza quanto tempo duri la protezione che essi sono in grado di indurre alle nostre difese immunitarie.


Autore: dott. Concetto De Luca


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.