Non solo calcoli renali

Non solo calcoli renali

Fino al XVI secolo si credeva che i calcoli esistessero unicamente nella vescica urinaria e nei reni.
Johannes Kentmann (21aprile 1518 – 14giugno 1574), celebre medico e naturalista di Dresda, fece svanire questa opinione riportando osservazioni sui calcoli che inviò a Corrado Gesnero (Conrad Gesner) attraverso la sua opera “De Calculorum” pubblicata successivamente nel 1565.
Esse concernono anche una cefalalgia cronica ed incurabile in un paziente seguito a Firenze da un medico ed anatomista di tedesco, Giovanni Pfeil. All’esame autoptico di questo paziente venne rilevato un calcolo in sede cerebrale della grandezza di una mora.


tratto da:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.