I CERBERI DI DEMIKHOV


I CERBERI DI DEMIKHOV


Il russo Vladimir Petrovič Demikhov (1916-1998) fu un pioniere del trapianto degli organi. Egli eseguì numerosi trapianti (principalmente tra gli anni trenta e cinquanta), come il trapianto di un cuore in un animale. Demikhov è anche noto per i suoi esperimenti sul trapianto di teste di cani, in cui riuscì a ‘creare’ conseguentemente cani a due teste; questo esperimento ha ispirato il trapianto di testa nelle scimmie del neurochirurgo americano Robert J. White (1926-2010).
Il primo trapianto di testa di cane venne eseguito di fortuna dal professor A.G. Konevskiy del Operative Surgery and Topographical Anatomy Department of Volgograd State Medical University. Konevskiy aveva programmato un trapianto di cuore sperimentale, ma il cucciolo venne coinvolto in un incidente automobilistico. Non volendo “sprecare il tavolo operatorio sterilizzato”, il chirurgo procedette con il trapianto di testa.
Demikhov coniò il termine “trapiantologia“, e la sua monografia del 1960 ‘Experimental transplantation of vital organs‘ è diventata la prima al mondo incentrata sulla trapiantologia, ed è stata per molto tempo la sola nel campo del trapianto di organi e tessuti. Christiaan Barnard, che ha eseguito la prima operazione di trapianto di cuore da una persona ad un’altra persona nel 1967, ha visitato due volte il laboratorio di Demikhov, nel 1960 e 1963, e per tutta la sua vita lo considerò come un maestro.
Nella foto del 1954, Demikhov con un pastore tedesco su cui ha trapiantato zampe anteriori, spalle e testa di un cucciolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *