Alcune considerazioni sul Covid-19 in Sardegna al 3 agosto 2021

ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL COVID-19 IN SARDEGNA AL 3 AGOSTO 2021

Anche se è tardi e sono un pò stanco, mi balzano agli occhi alcuni dati su questa quarta ondata del Covid-19 in Sardegna. Un’ondata un pò anomala, perchè da un lato avremmo desiderato (quasi tutti) di non doverne vedere più, ma d’altra parte essa avrebbe potuto essere ben peggiore visto l’alto tasso di socialità che stiamo vivendo.
Il primo dato che mi colpisce è che l’area metropolitana di Cagliari per la prima volta supera il Nord-Sardegna (Sassari + Gallura) in questa corsa a chi ne prende di meno.

Nell’ultimo mese, il Sud Sardegna è stato devastante come numero di contagi. Insomma, la quarta ondata sembra colpire giovani non vaccinati (e ciò era atteso) della zona di Cagliari (e ciò costituisce una sorpresa).
Il secondo dato, quello più interessante ed incoraggiante, è l’aver notato che per il terzo giorno consecutivo, il numero dei nuovi positivi è inferiore agli stessi giorni della settimana precedente.


CAGLIARI VS SASSARI

Siamo scesi in tre giorni da 141 a 134,7 nuovi casi positivi settimanali ogni 100mila abitanti. E’ presto per dirlo, ma pare che questa quarta ondata stia rallentando la sua corsa.
Una corsa, che fortunatamente tanto impetuosa non sembra: in epoca pre-vaccinale, 5.500 nuovi casi si trascinavano circa 110-120 decessi e 350-360 ricoveri.
Come si può chiaramente vedere dai grafici, questa volta il numero dei ricoverati e dei decessi è chiaramente inferiore a quello atteso senza l’effetto dei vaccini.
Vuoi vedere che in questa quarta ondata i vaccini finiscono con salvare un buon 250 ricoveri e 75 decessi, nonostante i buuu dei no-vax e dei no-pass???


del dr Concetto De Luca, 3 agosto 2021.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.