Cardiologia

Sunao Tawara ed il sistema di conduzione cardiaco

SUNAO TAWARA ED IL SISTEMA DI CONDUZIONE DELL’IMPULSO ELETTRICO CARDIACO: Sunao Tawara (5luglio 1873 – 19gennaio 1952) è stato un medico anatomopatologo giapponese. Laureatosi presso l’Università Imperiale di Tokyo, si trasferì agli inizi del XX secolo in Germania, a Marburgo, dove divenne amico e collaboratore di Karl Albert Ludwig Aschoff (Berlino, 10gennaio 1866 – Friburgo… Continua a leggere Sunao Tawara ed il sistema di conduzione cardiaco

Austin Flint senior: un soffio nella storia della cardiologia

AUSTIN FLINT sr: UN SOFFIO NELLA STORIA DELLA CARDIOLOGIA   Austin Flint senior (1812-1886) ebbe un ruolo importante nell’introduzione dello stetoscopio in America. Incidentalmente, la maggior parte degli stetoscopi, durante il periodo di Flint, erano cilindri solidi in legno. L’estremità su cui posare l’orecchio era concava e larga per permettere un contatto completo con l’organo… Continua a leggere Austin Flint senior: un soffio nella storia della cardiologia

Cuori troppo buoni per morire: Bernard Lown

“CUORI TROPPO BUONI PER MORIRE”: BERNARD LOWN AL SERVIZIO DELLA CARDIOLOGIA Bernard Lown, cardiologo statunitense nato in Lituania nel 1921, ha sviluppato la tecnica di defibrillazione a corrente continua, uno strumento fondamentale per la rianimazione cardiaca, e ha introdotto l’uso della lidocaina per il controllo delle aritmie ventricolari. Lown è stato professore alla “Harvard University”… Continua a leggere Cuori troppo buoni per morire: Bernard Lown

Augustus Desirè Waller ed il primo elettrocardiogramma

IL DR AUGUSTUS WALLER, IL CANE JIMMy E LE PROTESTE DEGLI ANTIVIVISEZIONATORI   Il dottor Augustus Desirè Waller (Parigi, 18Luglio 1856 – Londra, 11marzo 1922) fu un fisiologo inglese nato in Francia, figlio del celebre microscopista Augustus Volney Waller (21dicembre 1816 – 18settembre 1870; quello della ‘degenerazione walleriana‘ per intenderci). Nel 1887 egli eseguì il… Continua a leggere Augustus Desirè Waller ed il primo elettrocardiogramma

Breve Storia del pacemaker

BREVE STORIA DEL PACEMAKER Albert Hyman è considerato come il progenitore del pacemaker cardiaco artificiale. Il suo articolo comparve negli Archivi di Medicina Interna nel 1932. Egli era un medico del “Beth David Hospital” a New York, e si interessò allo sviluppo di strumenti efficaci per stimolare il cuore in caso di arresto ventricolare. Dopo gli esperimenti sul… Continua a leggere Breve Storia del pacemaker

Werner Forssmann e la nascita della cateterizzazione cardiaca

NASCITA DELLA CATETERIZZAZIONE CARDIACA ANGIOGRAFICA Sicuramente Werner Forssmann (1904-1979) catalizzò l’interesse verso l’applicazione clinica della cateterizzazione cardiaca, ma non fu il primo ad aver tentato la procedura in un essere umano. Secondo A. J. Benatt, le cui note storiche sulla cateterizzazione cardiaca apparvero su “The Lancet” nel 1949, Fritz Bleichroder (1875-1938), in collaborazione con Unger e Lob, pubblicò tre… Continua a leggere Werner Forssmann e la nascita della cateterizzazione cardiaca

Scipione Riva Rocci e lo sfigmomanometro

SCIPIONE RIVA ROCCI E LO SFIGMOMANOMETRO Scipione Riva-Rocci nacque il 7agosto del 1863 ad Almese, una cittadina a ovest di Torino. Figlio di un medico condotto, si laureò in medicina a Torino nel 1888. Fu allievo di Carlo Forlanini (11giugno 1847 – 26maggio 1918) e dopo la laurea, seguì l’indirizzo iatromeccanico del maestro, divenendo suo… Continua a leggere Scipione Riva Rocci e lo sfigmomanometro

John A. MacWilliam, uno dei pionieri dell’aritmologia

JOHN A. MacWILLIAM, UNO DEI PIONIERI DELL’ARITMOLOGIA   John Alexander MacWilliam (31luglio 1857 – 13gennaio 1937), fisiologo scozzese, che fu allievo, tra gli altri, di Ludwig, Stirling e Schafer, iniziò ad esplorare i fenomeni elettrofisiologici cardiaci già agli esordi della sua carriera. Quando prese la cattedra di Fisiologia ad Aberdeen nel 1886, egli estese la… Continua a leggere John A. MacWilliam, uno dei pionieri dell’aritmologia

Nikolai Korotkoff ed i suoi toni

NICOLAI KOROTKOFF ED I SUOI TONI Nicolai Korotkoff nacque nel 1874 e morì alla giovane età di 46 anni. Si laureò in Medicina all’Università di Mosca nel 1898 e dopo seguì il suo internato in chirurgia presso la Clinica Chirurgica di Mosca. In seguito lavorò per due anni nell’Accademia Militare di Medicina come assistente nella divisione di… Continua a leggere Nikolai Korotkoff ed i suoi toni

Storia della Terapia Medica in Cardiologia

storia della tERAPIA MEDICA IN CARDIOLOGIA Al tempo degli uomini primitivi la terapia si basava su due principi: la legge di similarità e la legge del contagio. La cura veniva tentata attraverso la legge di similarità (similia similibus curantur) mentre la legge del contagio era utilizzata nella formulazione dello stesso agente terapeutico. Le idee magiche… Continua a leggere Storia della Terapia Medica in Cardiologia

IL GALVANOMETRO A CORDA

IL GALVANOMETRO A CORDA, OVVERO LA FINESTRA ELETTROCARDIOGRAFICA VERSO LA DIAGNOSI CLINICA CARDIOLOGICA Nell’ultimo quarto del secolo XIX, con l’impiego dell’elettrometro capillare di Lippmann, i fisiologi (in particolare, l’inglese Auguste Desire Waller) avevano cercato di misurare graficamente l’attività elettrica del cuore. Willem Einthoven, fisiologo olandese di Leida, divenne sempre più disincantato verso questa tecnica. Una… Continua a leggere IL GALVANOMETRO A CORDA

Storia della prima angioplastica coronarica

Il primo paziente che ha subito l’angioplastica coronarica – Follow Up di 23 anni All’Editore: L’angiografia coronarica eseguita in un signore di 38 anni, il 14settembre 1977, mostrò una stenosi ad alto grado dell’arteria discendente anteriore sinistra davanti all’imbocco della prima arteria diagonale. Il resto delle arterie coronariche ed il ventricolo sinistro erano normali. Io… Continua a leggere Storia della prima angioplastica coronarica

Regolazione della pressione sanguigna

Regolazione della pressione sanguigna Stephen Hales (1677-1761) fu il primo ad ottenere misurazioni della pressione arteriosa. Il suo contributo non risiede in questo solo fatto, ma piuttosto nell’aver compreso l’importanza del meccanismo. In particolare, egli pose l’accento sul ruolo del volume sanguigno nel mantenere la pressione. Invece il tono è la tensione che il muscolo vasale… Continua a leggere Regolazione della pressione sanguigna

Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali

  Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali  L’acromegalia fu descritta per la prima volta, come entità patologica, da Marie nel 1886. La cardiomegalia è la principale alterazione cardiaca dell’acromegalia. Storicamente, sono stati postulati diversi meccanismi per spiegare ciò. Fu Huchard a suggerire nel 1895 che la cardiomegalia si verificava come parte dell’ingrandimento generalizzato degli organi o come… Continua a leggere Modificazioni anatomiche cardiache dovute a fattori endocrini e nutrizionali

Malattie del Pericardio

Sebbene noi possiamo risalire nel background storico della malattia del pericardio addirittura all’antichità, l’informazione attraverso i secoli è, per la maggior parte, una collezione di isolate, di solito vaghe, piuttosto incomplete e spesso inaccurate osservazioni. Solo nel XVIII secolo, con la pubblicazione di vari compendi, iniziò ad emergere una comprensione definita del problema. Originariamente l’attenzione al… Continua a leggere Malattie del Pericardio

Sull’ipertensione arteriosa

L’ipertensione (e il sistema renina angiotensina)  La storia dell’ipertensione inizia con Richard Bright (1789-1858). Questo abile medico praticò durante la prima metà del XIX secolo, un tempo in cui l’esame fisico era un importante elemento della diagnosi, ed in cui i reperti in vivo venivano correlati con le modificazioni patologiche trovate nel postmortem. Bright fu uno di quei… Continua a leggere Sull’ipertensione arteriosa

Il cuore come pompa

Sistole VS Diastole: Il cuore come pompa ESORDI Il primo sospetto sull’intenzione di William Harvey di riferirsi al cuore come una pompa si può trovare nella seguente citazione delle sue note per la Lezione Lumleiana del 17aprile 1616, molto prima del suo De Motu Cordis: “…Il movimento del sangue avviene costantemente in un circolo, ed è determinato dal battito del cuore.… Continua a leggere Il cuore come pompa

Il controllo elettrofisiologico del cuore

Il controllo elettrofisiologico del cuore Gli antichi avevano la consapevolezza che due tipi di pesci manifestavano proprietà elettriche. Questi erano il pesce gatto elettrico ed il pesce torpedo. I Greci conoscevano queste creature e tentarono di sfruttare le loro capacità elettriche per la cura del mal di testa e nella gestione dell’epilessia o del dolore. Anche l’ambra… Continua a leggere Il controllo elettrofisiologico del cuore

I disturbi elettrofisiologici (Aritmie)

I DISTURBI ELETTROFISIOLOGICI: LE ARITMIE Le prime osservazioni dei disturbi del ritmo cardiaco furono ottenute con la sensazione tattile del polso ed in seguito osservando il battito cardiaco ad occhio nudo. Rudolph Heidenhain introdusse il termine aritmia nel 1872 per designare qualsiasi disturbo del ritmo cardiaco. Thomas Lewis fu un pioniere nelle definizione di molte forme di aritmia a livello clinico.… Continua a leggere I disturbi elettrofisiologici (Aritmie)

Esame Fisico Cardiologico

Esame Fisico Cardiologico La diagnosi fisica è quella branca della pratica medica in cui la diagnosi della malattia è fatta attraverso l’uso di uno o più dei nostri sensi: vista, olfatto, gusto, tatto ed auscultazione. L’uso dell’odorato, raramente utilizzato in medicina, se non in alcuni casi come “l’odore di ammoniaca” nei pazienti uremici, il “respiro acetonemico”… Continua a leggere Esame Fisico Cardiologico